Cersaie 2019: combinazione tra spazialità e materia [Parte 2] I materiali dell’architettura e dell’interior design
9 Ottobre 2019
Luce e Psiche
30 Ottobre 2019

La luce. Dalla fisica all'occhio umano

 

In collaborazione con
Ordine degli Architetti P.P.e C. di Arezzo

 

Mercoledì 18 settembre 2019
Ore 15.00 – 19.10
Casa dell’Energia, Via Leone Leoni, Arezzo (AR)

 

Relatore

Prof. Alessandro FARINI

 

Abstract

L'illuminazione degli ambienti è un tema che presenta aspetti tecnologici e di design estremamente interessanti. Non va però dimenticato che l'illuminazione non deve essere poi solo misurata da uno strumento fisico, ma deve giungere su un sensore importantissimo e particolare: l'occhio umano. Il corso intende mostrare la relazione tra le grandezze fisiche, fotometriche e colorimetriche e la percezione visiva umana, cercando di evidenziare alcune ricadute pratiche non secondarie.

 

Programma

Relazione tra radiometria e fotometria: sensibilità dell'occhio umano
Resa del colore delle sorgenti: come l'occhio vede il colore
Basi fisiologiche dell'indice di resa del colore
Significato percettivo della temperatura di colore
Metamerismo e costanza di colore: il ruolo delle sorgenti di illuminazione

 

Compila i seguenti campi per scaricare il materiale del corso


 

 

Nota Biografica
Prof. Alessandro FARINI.
Fisico, Primo Tecnologo presso l’INOO-CNR, Istituto Nazionale di Ottica, è ricercatore nei settori della psicofisica, dell’ergonomia visuale, dell’ottica oftalmica e dell’illuminotecnica. Responsabile del laboratorio di Ergonomia della Visione dell'Istituto Nazionale di Ottica Applicata del CNR, che dedica l’attività di ricerca alla visione umana e al suo legame con le varie attività lavorative e di svago, in particolare di illuminotecnica, ottica oftalmica, visione dei videoterminali, percezione dei colori e molti altri settori. Svolge spesso ricerche in collaborazione con aziende, per studi su progetti applicativi che vogliono condurre a una ricaduta in campo industriale. Il laboratorio collabora anche con molte attività didattiche. Tra i principali Studi ed esperimenti, la ricerca condotta sulla “Valutazione degli effetti percettivi nell’utilizzo di differenti sorgenti luminose per le opere d’arte” e sulla “Valutazione delle performance visive in diversi ambienti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *